Turchia, bambino non fa i compiti e il padre lo ammazza

Share

Turchia, bambino non fa i compiti e il padre lo ammazza

Dopo tre giorni di coma il suo cuore ha smesso di battere. Lo ha picchiato con il tubo dell'aspirapolvere perché non aveva fatto i compiti. Si è infuriato talmente tanto da prendere il tubo in metallo di un aspirapolvere e picchiarlo violentemente finché il piccolo non ha perso conoscenza.

È accaduto a Iskenderun, città turca nella provincia di Hatay.

A ferire gravemente il piccolo Mertcan è stato proprio il padre, la settimana scorsa, per un motivo assolutamente futile: il bambino non aveva fatto i compiti di scuola. Troppa la violenza senza senso è il bimbo ora è morto. Ha avuto gravi ferite alla testa e al volto.

Mehmet Ali Y. è stato fermato dai vicini di casa. Quando ho visto mio figlio era coperto di lividi. L'aveva picchiato con la parte metallica dell'aspirapolvere perché non aveva fatto i compiti. Mio figlio sta morendo", aveva detto ancora, ricordando come l'ex marito "picchiava anche me tutti i giorni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.