Shock in sala parto: neonato decapitato per manovre sbagliate

Share

Shock in sala parto: neonato decapitato per manovre sbagliate

Decapitato dagli ostetrici durante il parto. I sanitari sotto inchiesta sono stati sospesi dalla clinica. La madre, Deeksha Kanwar, 24 anni, ha già tre figli ed è arrivata alla clinica incinta di sette mesi.

Il ministro della salute del Rajasthan, Raghu Sharma ha ordinato un'inchiesta per fare chiarezza sull'orribile caso che ha scosso il dipartimento della salute dello Stato. Il corpo del piccolo è stato estratto dal ventre materno, mentre la testa è rimasta incastrata nell'utero. Secondo quanto emerso dalle prime indagini, i due infermieri avrebbero inizialmente nascosto il corpo del bambino. Lo hanno consegnato alla polizia solo dopo la denuncia presentata dalla famiglia. Tuttavia, pare che al momento della terribile decapitazione, avvenuta lo scorso 7 gennaio nella clinica indiana, fosse presente anche un medico. E' stata portata d'urgenza nella clinica di Jaisalmer per rimuovere la testa del bambino dall'utero. "Poco dopo, quando mia moglie ha lamentato un forte dolore, hanno detto che c'erano complicazioni e il bambino non sarebbe sopravvissuto". "Era un neonato prematuro".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.