Roma, il padre di Coric attacca

Share

Roma, il padre di Coric attacca

Il figlio calma le acque sui social. Stamattina il sito "ForzaRoma.info" riporta e traduce delle dichiarazioni inedite che il padre di Coric ha, o avrebbe, rilasciato in Croazia a "IndexHR": "Volevamo lasciare a tutti i costi la Dinamo Zagabria che si era comportata nel peggiore dei modi con mio figlio". Abbiamo protestato con il club, mio figlio ha scioperato nelle ultime due partite dello scorso anno e abbiamo chiesto il trasferimento. Molti gli chiedono perché non riesce a trovare spazio nella Roma, ma cosa dovrebbe rispondere? Lo dimostra ai microfoni di 'Index HR'. Nel corso dell'intervista, Miljenko spiega la situazione attuale del figlio fino ad oggi utilizzato dal tecnico in appena due gare per un totale di 45 minuti: "Ante mi ha chiamato e mi ha detto che la Roma non lo lascerà partire. Al momento prima di lui ci sono tre giocatori italiani".

"Volevamo lasciare a tutti i costi la Dinamo Zagabria, perché si erano comportati in modo sbagliato e il rapporto con l'allenatore Zdravko Mamic era insostenibile". Avremmo accettato tutto tranne l'Italia e la Francia, ma purtroppo non abbiamo avuto scelta e siamo stati costretti ad accettare la Roma per andarcene il prima possibile. Nessun giornalista ha mai voluto scrivere la verità.

"Quelle dichiarazioni non hanno nulla a che fare con quanto ho detto. E soprattutto ci tengo a precisare che Ante non ha mai detto che la Roma non vuole liberarlo: lui vuole far vedere il suo valore e attende di dimostrarlo sul campo". Se lo prenderanno, ci saranno diversi cambiamenti.

A smentire l'intervista è stato anche lo stesso Ante Coric, con un post sul proprio profilo Instagram in cui ha negato di aver fatto certe dichiarazionie fatto capire che l'intenzione è provare a imporsi con la maglia giallorossa. So che dovrò continuare a lavorare duramente per ottenere questo scopo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.