Reddito di cittadinanza, sgravi alle imprese che assumono

Share

Reddito di cittadinanza, sgravi alle imprese che assumono

Prima cosa importante, in forma generale, il Reddito di cittadinanza può essere destinato a cittadini italiani ma anche a cittadini comunitari con diritto di soggiorno o di paesi extracomunitari con permesso di soggiorno di lungo periodo. Le famiglie composte da soli stranieri che potrebbero accedere al reddito secondo le tabelle allegate al testo sono 259.000 per una spesa di 1,58 miliardi.

Roma, 3 gen - Come prevedibile, la notizia che il reddito di cittadinanza verrà erogato anche a duecentomila nuclei famigliari di immigrati residenti in Italia è stata maldigerita dagli esponenti leghisti e dal relativo elettorato.

Sono 27 gli articoli che compongono il decreto legge per il reddito di cittadinanza e quota 100. Per ottenere il reddito di cittadinanza non si guarderà solo all'Isee, come per il Rei, ma anche al reddito familiare con una soglia incrementata a 9.630 euro annui (per il single, crescente al crescere dei componenti della famiglia) se si è in affitto.

A causa dell'assenza di dati omogenei relativi al numero di lavoratori in nero presenti in Italia che si trovano anche in stato di deprivazione - spiega il coordinatore dell'Ufficio studi, Paolo Zabeo - non possiamo dimostrare con assoluto rigore statistico questa tesi.

Il Reddito di Cittadinanza [VIDEO]partirà ufficialmente tra la fine di febbraio e i primi di marzo.

Secondo quanto riportato nella bozza, potranno richiedere il reddito di cittadinanza i cittadini in possesso di un Isee inferiore ai 9360 euro; un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad una soglia di 30mila euro; un valore patrimoniale mobiliare non superiore ai 6mila euro, soglia accresciuta di 2000 euro per ogni componente familiare, fino a un massimo di 10mila euro, e di 5000 euro per ogni componente con disabilità. Il ministro del Lavoro ha inteso smentire, parlando a una platea del profondo Nord, che il sussidio andrà anche agli stranieri, eventualità che aveva messo sul chi va là l'alleato di governo, con gli amministratori leghisti pronti a mobilitarsi per respingere la norma. Partendo il primo aprile la spesa per il 2019 scende a 6,11 miliardi.

Al via il reddito di cittadinanza da aprile 2019. Nella bozza si precisa poi che la reintroduzione avviene "senza comportare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica". Per l'Inps inoltre sono previsti 50 milioni di euro per l'assunzione di nuovo personale. In altri termini, il dipendente pubblico riceverà la liquidazione nel momento in cui avrebbe maturato il diritto al pensionamento secondo le norme della Fornero ossia 67 anni di età, o 42 anni e 10 mesi di anzianità contributiva. Le pubbliche amministrazioni stipulano apposite convenzioni con Istituti di credito per l'erogazione anticipata nei quali siano preventivamente fissati i limiti dei tassi di interesse. "Il reddito di cittadinanza", ha detto, "servirà per aiutare chi è in difficoltà e per agevolare il reinserimento lavorativo". La pensione comunque sarà integrativa rispetto ai redditi della famiglia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.