Milan, incontro con la Uefa per mediazione

Share

Milan, incontro con la Uefa per mediazione

Occhi puntati su Nyon oggi dove il Milan, rappresentato da alcuni suoi membri della dirigenza, incontra la delegazione UEFA per discutere della recente sanzione. Un limite temporale ritenuto iniquo dal Milan e da Elliott ed è stato confermato come ci voglia più tempo per arrivare a quell'obiettivo prefissato dalle regole del Fair Play Finanziario.

Il vertice ha prodotto un'aria di mediazione tra le parti, come raccontato nei giorni scorsi. Il Milan vuole infatti evitare il ricorso al Tas (che sarebbe il secondo a distanza di sei mesi), che rappresenterebbe uno "scontro frontale", e intanto ha approfittato per informarsi sui margini di manovra che avrà nel mercato di gennaio. E il Milan confida di poter arrivare a un accordo che nel prossimo futuro consenta al club altre operazioni in stile-Paquetà, con costi ragionevolmente alti (Paquetà è costato 35 milioni) dilazionati in 4-5 stagioni senza dover sottostare a vincoli che le renderebbero impraticabili.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.