Migranti su barca incagliata, salvati

Share

Migranti su barca incagliata, salvati

È grazie agli abitanti di Torre di Melissa, piccolo paesino del crotonese, che 51 migranti di nazionalità curda sono riusciti a sopravvivere al naufragio della barca a vela su cui viaggiavano.

La barca si e' incagliata all'altezza dell'hotel Miramare.

L'imbarcazione si è capovolta e le urla delle persone a bordo hanno svegliato alcuni residenti di Torre Melissa, sulla costa jonica. Fra i primi a raggiungere il posto il sindaco di Melissa, Gino Murgi, che si e' prodigato con alcuni cittadini nei soccorsi. Tra le persone sbarcate ci sono anche sei donne e quattro bambini, tra i quali un neonato.

Insieme agli altri migranti, la donna e il suo bimbo sono stati accolti nel vicino hotel, che ha messo a disposizione le proprie stanze per dare ristoro ai naufraghi e per permettere loro di asciugarsi e cambiarsi, usando stufe, phon e coperte. Saranno portati nel centro d'accoglienza per richiedenti asilo di Isola Capo Rizzuto. Una persona risulta attualmente dispersa in mare, come riferito dai migranti tratti in salvo che, per primi, hanno avviato le ricerche. Di fronte a situazioni come questa emerge l'umanità che si ha dentro. Ho visto miei concittadini togliersi il giubbotto per darlo alle persone bagnate e infreddolite.

"È stata un'esperienza bruttissima vedere tutta quella sofferenza, la disperazione, bambini di uno o due anni nell'acqua, le mamme e i papà che urlavano chiedendo aiuto. Ma allo stesso tempo è stata una pagina di grande umanità quella scritta dai miei concittadini, e da tutti i rappresentanti istituzionali".

Sono stati arrestati i due presunti scafisti dell'imbarcazione a vela arenatasi stamani.

I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno individuato due cittadini russi, di 43 e 25 anni, quali presunti scafisti. Saranno processati per direttissima nel pomeriggio di oggi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Con sé avevano strumentazione per navigare e del denaro. Nel frattempo, sulla spiaggia sono arrivati Capitaneria di porto, Croce rossa, Vigili del fuoco, e forze dell'ordine, che hanno supportato le operazioni di sbarco.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.