Migranti. Muscat (Malta). Dobbiamo proteggere la nostra gente, non li accogliamo

Share

Migranti. Muscat (Malta). Dobbiamo proteggere la nostra gente, non li accogliamo

Muscat non vuole "creare un precedente facendoli sbarcare".

Agenpress - "Il governo deve trovare un equilibrio tra protezione di vite umane e proteggere Malta e la sua sicurezza".

A rafforzare l'idea che, al momento i rapporti tra Malta e Italia, siano ai minimi storici c'è quella che sembra una frecciatina neanche troppo velata di Muscat nei confronti del governo italiano: 'I bulli non vinceranno'. Da qui il problema, poiché i posti messi a disposizione dai paesi europei non sono sufficienti a coprire i 49 a bordo nelle due navi, che navigano in acque maltesi, e i 249 profughi di cui Malta chiede la redistribuzione. "No, questo non è quel che succederà", ha sottolineato.

Da quanto riportato dalla Ong proprietaria della nave SeaWacht3 i migranti a bordo in segno di protesta stanno cominciando a rifiutare il cibo. "Ancora una volta desidero richiamare l'attenzione dei Governi affinché si presti aiuto a quanti sono dovuti emigrare a causa del flagello della povertà, di ogni genere di violenza e di persecuzione, come pure delle catastrofi naturali e degli sconvolgimenti climatici, e affinché si facilitino le misure che permettono la loro integrazione sociale nei Paesi di accoglienza". "Ecco perché stiamo discutendo con altri paesi e con l'Unione europea, per farci dire di chi è la responsabilità di questo caso e, nel caso succeda di nuovo la stessa cosa, come procedere", ha detto ancora il Primo Ministro. Il riferimento all'Italia non è affatto velato. "Lo abbiamo fatto perché era nostro obbligo farlo, e senza impuntarci". "Quanti migranti accogliamo? Zero".

Salvini ne ha anche per le Ong, "furbetti - dice - che cambiano bandiera e non rispettano le regole".

Una fonte vicina al premier Joseph Muscat, citata da Avvenire, fa sapere che c'era "un'intesa per far scendere i migranti e per il loro trasferimento" ma le parole di Di Maio avrebbero complicato le cose. Addirittura, la nave di Sea-Eye ha mentito sullo stato del barcone dal quale ha prelevato i migranti, che non stava affatto affondando come da essa comunicato. "Ma le due Ong hanno invertito la rotta, ora sono a ridosso delle coste maltesi ed è giusto che sbarchino lì, viste anche le condizioni del mare in peggioramento". Il ministro Salvini interviene su Facebook ribadendo che egli on intende accoglierne nessuno. "Darò mandato alle strutture del mio ministero di valutare eventuali accertamenti di natura disciplinare visto che nessuna Autorità di sistema portuale italiana può arrogarsi prerogative che travalicano le sue funzioni amministrative".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.