Germania, brutale aggressione antifascista a deputato Afd. È grave

Share

Berlino, 8 gen - Ieri pomeriggio il deputato dell'Afd Frank Magnitz è stato brutalmente aggredito nella sua città, Brema, ed è attualmente ricoverato in condizioni molto gravi. È possibile che i medici lo trattengano fino al weekend. L'AfD ha pubblicato una foto di Magnitz incosciente su un letto d'ospedale con il volto gonfio e sanguinante e un taglio lungo e profondo sulla fronte.

Picchiato in pieno centro a Brema da tre uomini col volto coperto.

Molti politici si dicono sconvolti del gravissimo episodio: il ministro degli Esteri socialdemocratico Heiko Maas e l'ex leader dei Verdi Cem Oezdemir sostengono che "non c'è giustificazione per la violenza", per il segretario generale della Cdu Paul Zemiak "la violenza non può mai sostituire il dialogo".

L'attacco - non un caso isolato per il partito spesso preso di mira da oppositori violenti - è stato stigmatizzato anche dalla cancelleria e dal governo: "La brutale aggressione a Frank Magnitz va fortemente condannata", ha scritto il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, su Twitter. "Speriamo che la polizia rintracci velocemente io responsabili".

La leader di Afd, Alice Weidel, ha invece affermato che l'aggressione è frutto della demonizzazione del partito, contro il quale si porta avanti nel Paese "una campagna d'odio".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.