Farmaceutica, Brystol-Myers acquisisce Celgene per 74 Mld di dollari

Share

Farmaceutica, Brystol-Myers acquisisce Celgene per 74 Mld di dollari

Bomba sul comparto farmaceutico globale.

Nei dettagli dell'operazione riportati da Il Sole 24 Ore, si legge che agli attuali soci di Celgene verrà data un'azione di Bristol-Myers Squibb - del valore di 52,43 dollari in base alla seduta borsistica di ieri - e 50 dollari in contanti, portando così ogni titolo a un +51% sul valore medio registrato.

Bristol-Myers è un colosso che ha aperto la strada all'immunoterapia del cancro con il suo Yervoy e più tardi con Opdivo, ma è stato messo sotto pressione dal Keytruda, il trattamento rivale della Merck, che cura il cancro al polmone, il più redditizio mercato dell'oncologia.

Bristol-Myers Squibb ha annunciato l'acquisto di Celgene, una delle maggiori società biotech statunitensi, per 74 miliardi di dollari in contanti e azioni, circa 65 miliardi di euro. Inoltre gli azionisti di Celgene acquisiranno per ogni azione un Contingent Value Right (Cvr), che darà loro diritto di ricevere un pagamento legato al raggiungimento di alcuni target futuri.

Una volta conclusa l'operazione, che dovrebbe realisticamente avvenire nel terzo trimestre dell'anno, gli azionisti di Bristol-Myers controlleranno circa il 69% della nuova società.

Il novo gruppo sarà dunque "una società leader nella biofarmaceutica, ben posizionata per rispondere alle esigenze di persone affette da cancro, malattie infiammatorie e immunologiche, patologie cardiovascolari attraverso farmaci innovativi di alto valore e capacità scientifiche all'avanguardia", si legge ancora nella nota.

Due velocità per i titoli a Wall Street: BMY perde il 13,14% a 45,54 dollari mentre CELG avanza del 25,77% a 83,81 dollari.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.