Decreto Salvini, Cacciari è una furia contro la Bongiorno: "Vergognatevi"

Share

Decreto Salvini, Cacciari è una furia contro la Bongiorno:

Rissa verbale a Otto e mezzo, su La7, tra l'ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari e la ministra della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno. Cacciari ha contestato l'idea stessa che le leggi si debbano applicare ciecamente, fino alle estreme conseguenze. Il filosofo si scaglia contro la nota avvocatessa in materia di norme sull'immigrazione inserite nel decreto sicurezza voluto da Salvini. Che ovviamente ha visto la Bongiorno prenderne le parti.

“Scandalo per l'Europa, vergognatevi': scontro tra Cacciari e Bongiorno sul decreto sicurezza

"C'è un sovra-ordinamento che stabilisce i principi fondamentali della comunità, secondo cui le persone naufraghe non si possono lasciare 50 giorni in mare - ha sostenuto Cacciari, poco prima che il dibattito si infuocasse - (Il decreto Salvini, ndr) È la legge di Creonte, onorevole ministra". E questa è una vergogna non per Salvini ma per l'Europa, un vero scandalo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.