Brexit: media, il Parlamento voterà il 15 gennaio

Share

Brexit: media, il Parlamento voterà il 15 gennaio

La giostra della Brexit riparte dopo quasi 20 giorni in freezer.

Intanto, scrive sempre la Bbc, sono più di 200 i parlamentari che hanno firmato una lettera indirizzata alla stessa Theresa May esortandola ad escludere un'uscita del Paese dalla Ue senza un accordo con Bruxelles.

I cittadini britannici legalmente residenti in Italia continueranno ad avere il diritto di vivere e lavorare in Italia senza limitazioni anche nel caso che il prossimo 29 marzo l'accordo Brexit, fortemente osteggiato oltremanica, non dovesse entrare in vigore per la mancata approvazione da parte della Camera dei Comuni.

C'è poi un altro aspetto da considerare: "mentre per alcuni ruoli non ci sono dubbi che il personale sarà trasferito dal Regno Unito, diverse società stanno spostando solo le figure realmente essenziali e assumendo localmente per evitare i costi di riallocazione". La May, inoltre, ha ribadito la sua contrarietà ad un secondo referendum sulla Brexit. Nel confermarlo, un portavoce di Bruxelles non ha mancato di ricordare per l'ennesima volta che di rinegoziare l'intesa non se parla. Lo sostiene la Bbc che, citando fonti governative, indica la nuova data per la votazione al 15 di gennaio 2019.

E tuttavia è un messaggio che è stato respinto seccamente da molte voci critiche, fuori e dentro il partito di governo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.