Borsa Milano apre in rialzo dello 0,79%

Share

Borsa Milano apre in rialzo dello 0,79%

Apertura in rialzo per le Borse europee.

Sul fronte asiatico, l'estensione da due a tre giorni dei negoziati di Pechino sul commercio tra Cina e Usa alimenta le attese sugli sviluppi positivi nel duro scontro tra le prime due economie del pianeta, sostenendo i listini azionari: l'indice Composite di Shanghai chiude a 2.544,34 punti (+0,71%), mentre quello di Shenzhen si porta a quota 1.306,95 (+0,54%). Tra le banche si mettono in mostra Unicredit (+2,6%), Ubi (+1,9%) e Intesa (+1,7%). Gli esperti della banca d'affari americana sottolineano che Prysmian "ha sottoperformato significativamente il settore nel 2018, con gli utili che sono calati in scia ai problemi legati al contratto chiave (WesternLink), a scarsi ordini nell'industria ma anche per fattori macro (come la questione Italia)". In positivo il comparto dell'auto dove svetta Ferrari (+2,1%), con Mattia Binotto che diventa team principal della scuderia di Maranello. "Sebbene alcuni di questi venti contrari persistono, il rischio/rendimento è orientato al rialzo, fornendo un interessante punto d'ingresso per il 2019", aggiunge Goldman Sachs. Segno meno anche per Recordati (-1,2%), Tim (-0,9%) e Unipol (-0,45%). Male invece Italgas (-1,57%) che paga il declassamento a hold dal precedente buy deciso da Kepler Cheuvreux.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.