Borsa europee in forte rialzo con dati Usa e Fed, Milano +3,37%

Share

Borsa europee in forte rialzo con dati Usa e Fed, Milano +3,37%

Sospeso il titolo Banca Carige.

Nella sua lettera Cook ha spiegato che la sua azienda sapeva bene che la forza del dollaro avrebbe causato dei problemi soprattutto sulla richiesta di iPhone da parte del mercato orientale. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 44,87 dollari per barile, con un calo dell'1,19%. A Milano il Ftse Mib balza in aumento del 3,37% a 18.831 punti, mentre lo spread Btp-Bund è stabile a 270 punti.

Tra i mercati del Vecchio Continente preda dei venditori Francoforte, con un decremento dell'1,21%. Giù Londra (-1,71%) seguita da Parigi, che registra un importante calo del 2,29%. A risentirne sono i maggiori fornitori europei del colosso tecnologico di Cupertino. Resta in rosso l'indice d'area stoxx 600 che cede lo 0,1%.

A Piazza Affari giornata negativa anche per il lusso - con Moncler (-3,2%) e Ferragamo (-2,3%) - e per il comparto dell'auto, dove scivolano Pirelli (-2,7%), Fca (-1,9%) e Ferrari (-1,8%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori bancario (-2,19%), materie prime (-2,14%) e automotive (-1,79%). Crollano le altre banche, come BPER, con una flessione del 3,12%. Nel 2018, circa 2.340 milioni di persone sono risultate disoccupate, il che significa 193 mila in meno rispetto all'anno precedente.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Ifis (+4,08%), Ascopiave (+3,07%), FILA (+2,98%) e Biesse (+2,83%).

Aumenta la pressione in vendita su STMicroelectronics -9,6%, passato più volte in asta di volatilità per eccesso di ribasso, dopo il warning di Apple (-8,2% nel pre-market al NASDAQ).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.