Auto, moto e Reddito di Cittadinanza: cosa c'è da sapere

Share

Auto, moto e Reddito di Cittadinanza: cosa c'è da sapere

Quando ha dovuto arrendersi all'evidenza della fregnaccia, ha inventato la categoria dei lungosoggiornanti per non dire in pubblico la parola "stranieri" e salvare la faccia con la regola dei dieci anni di residenza continuativa in Italia per percepire il reddito di cittadinanza. I giovani tra i 18 ed i 25 anni compiuti hanno diritto al Reddito di cittadinanza se possiedono: una qualifica o diploma professionale riconosciuto e utilizzabile a livello nazionale e dell'Unione europea; un diploma di istruzione secondaria di secondo grado utile per l'inserimento nel mondo del lavoro; la frequenza a un corso o percorso di istruzione o di formazione per il conseguimento di uno dei predetti titoli o qualifiche. Nel decreto in questione, sono state confermate anche tante anticipazioni come ad esempio il divieto di cumulo tra quota 100 e reddito da lavoro che sia comunque superiore ai €5000. La platea delle famiglie destinatarie del reddito di cittadinanza (Rdc) aumenta da 1,4 a 1,7 milioni di nuclei, per un totale di 4,9 milioni di persone. A dirlo è la Cgia (Associazione Artigiani Piccole Imprese) di Mestre, secondo la quale i soldi - in tutto 3 miliardi di euro - potrebbero finire nelle tasche non di disoccupati e bisognosi, ma di persone che lavorano in nero. Dopo il sesto mese la distanza non dovrà essere superiore a 250 km. Parliamo solo di rom che vivono nei campi, poi ci sono anche altre migliaia di persone che vivono in quartieri popolari monoetnici e sono anch'essi cittadini italiani. Con il mutuo il sostegno casa è di 150 euro (1.800 l'anno).

Si è fatta sentire anche Fish, federazione italiana per il superamento del debito: "Niente da fare - scrive il presidente Vincenzo Falabella - sul fronte della pensione di cittadinanza che spetterà solo agli ultrasessantacinquenni che vivano da soli o con un coetaneo e a condizione che rientrino in limiti reddituali e patrimoniali assai stringenti".

Tra le altre novità importanti in tema di pensione anticipata sarà permesso l'accesso alla pensione a coloro che hanno maturato un'anzianità contributiva di 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne e in questo caso bisognerà tenere conto di finestre trimestrali per l'accesso alla pensione. Le pubbliche amministrazioni stipulano apposite convenzioni con le banche per l'erogazione anticipata nei quali siano preventivamente fissati i limiti dei tassi di interesse.

ATTUAZIONE: Per la piena attuazione del decreto "è autorizzata una spesa di 50 milioni di euro per l'assunzione di personale da assegnare alle strutture dell'Inps".

Con il reddito di cittadinanza dovrebbe diventare realtà anche la pensione di cittadinanza.

Il reddito di cittadinanza verrà erogato dall'Inps a partire da aprile tramite una Carta Acquisti. Salvo sorprese dell'ultima ora, il provvedimento risulterà definitivamente approvato in ogni dettaglio tramite decreto nel Consiglio dei Ministri in programma giovedì 10 gennaio 2019, per poi essere pubblicato all'interno della Gazzetta Ufficiale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.