Tragedia al concerto di Sfera Ebbasta, sei morti schiacciati dalla calca

Share

Tragedia al concerto di Sfera Ebbasta, sei morti schiacciati dalla calca

L'incidente che ha scatenato il panico è avvenuto attorno all'una di notte all'interno della discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo.

Uno spray al peperoncino, è stata questa la causa della tragedia che ha visto morire sei persone ad Ancona, prima di una serata di Sfera Ebbasta.

'Se vogliamo parlare di sciroppo devo ammettere che quando ho iniziato ero effettivamente in quell'ego-trip - ha dichiarato il rapper, facendo riferimento ai suoi primi passi nel mondo della musica, quando lo sciroppo era massivamente presente nei suoi brani, oltre che nei suoi video - che è sicuramente pericoloso.

Ma il bilancio è ben più drammatico: si contano almeno un centinaio di feriti secondo fonti del 118; sembra infatti che molto ragazzi, impossibilitati a uscire, si siano spostati di lato cadendo da un muretto nella zona sottostante e proprio lì un ragazzo sarebbe deceduto, schiacciato dagli altri. Le vittime sono minorenni: due ragazzi e tre ragazze.

Nella calca gigantesca che si è creata, c'erano circa un migliaio di persone nella discoteca, 6 giovanissimi sono morti. A inizio novembre, sempre per l'utilizzo di uno spray urticante, il pubblico di un concerto del rapper Achille Lauro all'Alcatraz di Milano scappò precipitosamente dal locale: in quel caso non ci furono feriti gravi. Molti ragazzi sono finiti nel fossato sotto il ponticello, finendo schiacciati da altri.

Sul posto i vigili del fuoco di alcune città delle Marche e decine di ambulanze.I feriti sono stati trasferiti negli ospedali di Senigallia e Ancona.Sulla tragedia indagano i carabinieri. Secondo quanto riportato fino ad ora, prima del concerto qualcuno avrebbe utilizzato dello spray urticante, causando un panico devastante. Con "Rockstar" è cambiato tutto, migliaia di dischi tra vendite e streaming, singoli in classifica per settimane, così come l'album e un fenomeno impossibile da non prendere in considerazione anche per l'effetto talvolta controverso delle sue canzoni in cui il disagio giovanile, le origini difficili, il senso di rivalsa si mescolano a temi come sesso e droga. A raccontare quei momenti drammatici anche un papà in diretta radiofonica: "Ecco cosa è successo, mio figlio è vivo per miracolo. Oggi alle 11 in Piazza del Popolo un minuto di silenzio per ricordare questi ragazzi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.