Serie A, Lazio-Samp 2-2: finale pazzesco all’Olimpico. Immobile illude, Saponara pareggia

Share

Serie A, Lazio-Samp 2-2: finale pazzesco all’Olimpico. Immobile illude, Saponara pareggia

Saponara, al 99', ristabilisce il risultato sul 2-2. Abbiamo preso gol a prima disattenzione, avevamo ripreso meritatamente la gara e poi invece è andata così. "Dopo il gol sono andato dai tifosi, mi hanno sballottato anche le mutande, ma è la gioia di un gol". Sono quattro pareggi, non quattro sconfitte. Quando ormai i padroni di casa sembravano aver agguantato la vittoria, Riccardo Saponara ha firmato il 2 a 2 al 99′, regalando a Marco Giampaolo un punto che ormai sembrava impossibile da ottenere. Sono contento perché abbiamo acquistato mentalità, ma abbiamo bisogno di una vittoria. Nel finale della prima frazione di gioco palo della Lazio con Immobile che calcia di prima intenzione ed il pallone che finisce sul legno dopo una deviazione di Bereszynski. Abbiamo sofferto ma stiamo stati bravi a trovare il gol.

"C'è una sorte divina che ti premia. Perdere sarebbe stato un vero peccato". Il cambio di Luis Alberto arriva al 76': l'ingresso dello spagnolo vede anche il passaggio al 4-3-1-2. Il 'magic moment' biancoceleste - ravvivato dallo splendido colpo di tacco di Parolo - culmina nel meritato pareggio di Acerbi al 79' ma non nel 2-1 finale perché Milinkovic non sfrutta a dovere l'assist di Lulic sprecando di testa davanti al portiere doriano. Con una partita così - ha concluso l'allenatore biancoceleste -, con questi numeri schiaccianti, devi vincere. "Non ci si può permettere di prendere gol a 8 secondi dalla fine".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.