Pellissier si sbilancia: "Mussolini ha fatto anche tante cose buone"

Share

Pellissier si sbilancia:

Sergio Pellissier, valdostano ha realizzato cento gol in Serie A e ancora regala grandi gioie alla sua squadra, il Chievo: "Deciderò io quando smettere".

"Mussolini? Ha fatto anche tante cose belle".

Stano suscitando accese polemiche le parole di Sergio Pellissier, attaccante del Chievo calcio, che ospite alla trasmissione radiofonica Un Giorno da Pecora, di Radiorai, ha espresso il suo punto di vista sulle questioni politiche. "Il successo di Salvini?". Se uno spara alto sicuramente ottiene più risonanza. In questo momento dopo che lui ha detto alcune cose, anche un po' pesanti, ha avuto una forte risonanza.

Il giocatore di 39 anni, 40 il prossimo 12 aprile, ha risposto alla domanda dei conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari: "Come mi schiero politicamente?"

"Sarei più di destra che di sinistra". Prendendo le idee migliori da ambo le parti l'Italia può ripartire, schierarsi ormai è inutile. "Sono più di destra ma bisognerebbe pensare più al bene dell'Italia". Per 'vecchio stampo' non intenderà anche Mussolini. "Mussolini? Secondo me ha fatto tante cose belle ma anche tante cose brutte, e queste seconde le ha fatte davvero brutte brutte brutte". "Bisogna prendere tutte le cose positive - ha concluso a Rai Radio1 Pellissier, tornando all'attualità - della destra e della sinistra e forse l'Italia potrebbe anche uscire dai problemi odierni". Ha bonificato, costruito tante strade, ha creato tante cose importanti per l'Italia. E poi ci sono quelle brutte, disastrose, come l'alleanza coi nazisti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.