Napoli: Meret, Ospina, Karnezis... Chi para? Le paure dei fantallenatori

Share

Napoli: Meret, Ospina, Karnezis... Chi para? Le paure dei fantallenatori

"Noi emiliani siamo così, siamo genuini al 100% e quello che pensiamo diciamo e Carlo Ancelotti incarna alla perfezione l'essere emiliano, quindi non ha maschere, non dice bugie ed è assolutamente sincero quando si dice innamorato pazzo di Napoli". "Stiamo qua". Mi sono messo davanti ad una porta dello stadio e ho cominciato a piangere a dirotto. "Certo, per stare al passo con la Juve, devi fare miracoli".

Per quanto riguarda il resto della lista dei convocati diramata dal Napoli, non ci sono soltanto brutte notizie:Adam Ounas torna infatti a disposizione di Ancelotti dopo aver saltato per infortunio il match contro l'Atalanta.

Che cosa ha Napoli che le piace? Mi disse 'Torniamo a casa' e io 'Ma che torniamo a casa! Da sempre attento alla promozione di qualsiasi tipo di sport, ha seguito il Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa, tifando sin dalla partenza per gli Invictus Games, giochi paralimpici internazionali dedicati ai militari che hanno subito lesioni invalidanti mentre erano in servizio. "La Juventus? Sicuramente è molto forte ma non è imbattibile, non inarrivabile".

I numeri sono importanti e il Frosinone nelle prime 6 giornate ha fatto poco: avevamo bisogno di un periodo per amalgamare la squadra. Avevo undici anni e alla fine del primo tempo un custode mi ha detto 'Se smetti ti faccio entrare'.

Dove può arrivare questo Napoli quest'anno? Durante gli allenamenti - e le partite - i giocatori sono monitorati in tutto: sedute personalizzate, Gps per capirne i movimenti, la velocità, la durata atletica, lo studio del DNA.

L'attaccante del Napoli Dries Mertens (19 reti nelle ultime 16 gare di Serie A contro squadre neopromosse) ha realizzato quattro delle sue sei triplette (o poker) nel massimo campionato contro squadre che hanno giocato l'anno precedente in B.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.