Milan, Conti: "Sono pronto per uno spezzone. Decide il mister"

Share

Milan, Conti:

Andrea Conti è tornato disponibile ormai da qualche settimana, ma non ha ancora collezionato alcun minuto in prima squadra, mentre con la Primavera ha giocato un'ora prima della squalifica di tre giornate. A raccontarlo è stato lo stesso difensore del Milan, che in esclusiva ai microfoni di Sky Sport ha parlato del suo calvario.

Parole sentite quelle dell'ex Atalanta, che ha ripercorso i momenti della sua avventura milanista: "Quando sono arrivato al Milan ho provato un'emozione incredibile - ha ricordato Conti -, trovarmi a Milanello, dove sono passati tanti campioni, è stato veramente indescrivibile". Ricordo le prime partite e i primi allenamenti con i nuovi compagni, è stato tutto molto bello. Poi sono arrivati questi due infortuni e mi hanno massacrato a livello psicologico. "Questa è la cosa peggiore".

E di riportare anche con il suo contributo il Milan in Champions League e sul tetto d'Italia e d'Europa: "Stiamo dimostrando che siamo in grado di poter puntare alla Champions". Settimana dopo settimana mi sento sempre meglio. Sono a disposizione e quando il mister vuole sa che può contare su di me. Per fare uno spezzone di partita sono pronto, poi sarà il Mister a decidere. Lo scorso anno eravamo un progetto, adesso va meglio. È stata la parte più difficile, quando sei in campo, fai qualche azione e ti viene in mente il momento dell'infortunio di frena. Le prossime gare contro Torino, Bologna, Fiorentina, Frosinone e Spal? E allunghiamo per raggiungere un posto Champions. Maldini? Mi fa impressione, lo guardavo fino a 10 giorni fa e non ci riuscivo nemmeno a parlare, era un mito per me.

Chiusura sui compagni di squadra: "Suso mi ha impressionato sempre per le sue qualità tecniche, Higuain quest'anno perchè parliamo di un fenomeno sia in campo che fuori".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.