Il presidente della Nigeria ha assicurato di non essere un suo clone

Share

Il presidente della Nigeria ha assicurato di non essere un suo clone

A parlare è il presidente nigeriano, Muhammadu Buahri, che davanti a una platea ha dovuto ribadire di essere vivo e vegeto e non un sosia, come voci sempre più insistenti sostengono. Sui social media circola insistentemente la voce che Buhari è stato rimpiazzato da una controfigura che si chiamerebbe "Jubril" e verrebbe dal Sudan. Nel 2017 ha passato tre mesi nel Regno Unito per ricevere delle cure non precisate. Al ritorno ha rivelato "non sono mai stato tanto male in vita mia", ma non ha mai detto di che male abbia sofferto.

Tra coloro che hanno sparso le notizie della morte e del rimpiazzo del presidente c'è un assistente del suo predecessore, Goodluck Jonathan, e il leader del partito secessionista Indigenous People of Biafra (Ipob), Nnamdi Kanu. Il mese scorso uno dei principali quotidiani nigeriani ha pubblicato un articolo dal titolo "certe voci non se vanno proprio", finendo così per alimentare i sospetti. Qualcuno è anche andato dal vicepresidente a chiedergli di fargli da vice, perchè assumeva fossi morto.

"Sono davvero io, ve lo assicuro. Questo lo ha imbarazzato molto e ovviamente mi ha visitato quando ero convalescente a Londra", ha raccontato Buhari, definendo chi ha messo in giro le voci "ignorante e profano".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.