Cina, vietata la vendita di alcuni modelli di iPhone

Share

Cina, vietata la vendita di alcuni modelli di iPhone

In una nota, il colosso guidato da Tim Cook ha aggiunto: "tutti i modelli di iPhone restano disponibili per i nostri clienti in Cina".

Le ragioni che hanno portato alla messa al bando della vendita di iPhone in Cina non sono di tipo politico, legate alla guerra commerciale, ma una diatriba tutta americana tra due aziende USA: Apple e Qualcomm In particolare Qualcomm (che produce, tra le altri cose, componenti e processori) accusa Apple di aver violato due suoi brevetti.

Secondo Apple però la mossa di Qualcomm non impedisce la vendita degli smartphone sul mercato cinese. "Apple continua a beneficiare della nostra proprietà intellettuale rifiutandosi di compensarci. L'ordine della corte è un'ulteriore conferma della forza del nostro portafoglio brevetti".

Si tratta di violazioni software; ciò significa che ad Apple basterebbe un aggiornamento per correggere il tiro.

Per Apple, la Cina è valsa nell'ultimo trimestre 11 miliardi di dollari (su un fatturato trimestrale di 62 miliardi), con un incremento a valore del 16% su base annua.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.