Arese piange il salesiano don Ugo De Censi

Share

Arese piange il salesiano don Ugo De Censi

Le diocesi umbre devono all'OMG e a don Ugo molti dei loro preti che in quella esperienza hanno maturato la loro vocazione, e molti sono i laici, uomini e donne, che con l'OMG hanno vissuto settimane o anche alcuni anni in Perù (testimonianze degli umbri su don Ugo e l'OMG nel numero de La Voce di venerdì 7dicembre).

Lutto nella famiglia salesiana e nell'intera Chiesa cattolica.

Dalla Valtellina, era giunto alle Ande, per portare il Vangelo soprattutto ai giovani, e li si è spento padre Ugo de Censi, un salesiano stimato e conosciuto in molte Nazioni del Sud America e non solo.

Padre Ugo de Censi eri li per aiutare i poveri, i giovani che, vivendo in strada, sembravano non potersi meritare un futuro.

Nato in Valtellina nel 1924, il sacerdote avrebbe compiuto 95 anni il prossimo 26 gennaio. Quindi, nel 1976, padre Ugo lasciò definitivamente il nostro Paese per trasferirsi a Chacas, un piccolo villaggio dove qualche anno dopo aprì una scuola del legno. Membro dei salesiani e fondatore dell'Operazione Mato Grosso, per vent'anni era stato ad Arese dove, grazie all'incontro con padre Pedro Melesi, scoprì la realtà brasiliana del Mato Grosso, restando colpito dall'estrema povertà della popolazione locale. Volontari dell'associazione sono oggi presenti al fianco dei più poveri in decine di comunità in Perù, Ecuador, Bolivia e Brasile.

Con l'Operazione Mato Grosso, sin dal 1967, padre Ugo de Censi era partito in missione per il Brasile, per parlare da buon salesiano a coloro che ancora non conoscevano Cristo e non sapevano di aver bisogno proprio di lui.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.