Addio allo Geoblocking. Shopping online senza più limiti nell'Ue

Share

Addio allo Geoblocking. Shopping online senza più limiti nell'Ue

Si è posta definitivamente la parola 'fine' a riguardo del blocco geografico nell'Unione Europea per gli acquisti online.

"Si tratta di un importante provvedimento che contribuisce alla realizzazione del mercato unico digitale e che permetterà di supportare lo sviluppo del commercio elettronico transfrontaliero abbattendo blocchi geografici ingiustificati" ha dichiarato in una nota Roberto Liscia, presidente diNetcomm (il consorzio del commercio digitale italiano), che ha collaborato, insieme all'associazione Ecommerce Europe, alle fasi di stesura del testo da parte dell'Europarlamento.

Esattamente da domani sarà possibile fare shopping online in tutti i Paesi Unione Europea, senza limitazioni legate alla residenza o al Paese di emissione della carta di credito. Con l'entrata in vigore del regolamento i merchant devono trattare gli acquirenti di altri Paesi allo stesso modo di quelli locali, garantendo accesso agli stessi prezzi, prodotti e servizi.

In accordo con quanto è stato riportato dall'Agenzia di Stampa Ansa.it, citando le dichiarazioni che sono state rilasciate da Andrus Ansip, che è il vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale, il 63% dei siti Internet nel 2015 non permetteva di effettuare acquisti online ai consumatori che si collegavano dall'estero. Devono inoltre definire misure efficaci, proporzionate e dissuasive applicabili alle violazioni del regolamento.

La Commissione Europea, valuterà tra circa due anni, i risultati delle nuove regole applicate: entro il 2020 dovrebbero poi essere varate nuove norme per la protezione dei consumatori. La nuova normativa è valida per tutti gli stati membri e in sostanza consentirà ad utenti stranieri di acquistare dagli store online esteri senza limitazioni o blocchi. Ma il provvedimento riguarderà anche i servizi non coperti da copyright e i servizi offerti nei luoghi in cui opera il venditore, dai biglietti per concerti ed eventi sportivi alle prenotazioni di hotel e noleggio auto.

I consumatori senza dubbio ringraziano mentre i commercianti "classici" temono una nuova batosta.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.