Pil, Conte: stop congiunturale previsto, manovra espansiva

Share

Pil, Conte: stop congiunturale previsto, manovra espansiva

"Le osservazioni critiche sono le benvenute ma occorre una sintesi e chi si riconosce nella maggioranza deve assumere un atteggiamento di consapevolezza e responsabilità". "Dico semplicemente, da responsabile dell'autorità di governo, che abbiamo presentato un decreto legge, è legittimo presentare osservazioni critiche, ma poi c'è un momento in cui bisogna tirare le fila di queste posizioni critiche e concentrarsi sull'obiettivo che spetta al Parlamento", ovvero "la conversione del decreto legge".

"Ho detto l'altro giorno che adesso è arrivato il momento di metterci la faccia e lo sto facendo io personalmente, a nome del Governo".

"Non c'e' nulla di nuovo" sulla manovra. "Ma e' un tetto massimo, non intendiamo superarlo". "Ho ritardato di qualche ora la partenza perche' avevamo da definire alcuni passaggi". "Stasera rientro e dovrei aver trovato anche i tecnici del Mef che hanno rivisto un po' i conti alla luce degli ultimi interventi".

"E' uno stop congiunturale che riguarda l'intero quadro dell'economia europea. Non mi fate anticipare una decisione che non abbiamo ancora preso".

Lettera aperta del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, alla comunità di Melendugno.

Quello sulla Tav Torino-Lione è un dossier che "come per gli altri, studieremo con cura". Stiamo ultimando l'analisi dei costi-benefici, e' in dirittura d'arrivo. "E' lo stesso metodo usato per la Tap, anche se non necessariamente ci sara' la stessa decisione finale", dice il presidente del consiglio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.