Nel mirino di De Laurentiis c'è Tonali, il nuovo Pirlo

Share

Il classe 2000 del Brescia, dieci presenze e due assist in questa stagione e vicino alla prima convocazione di Mancini, rischia dunque di percorrere la stessa fortunata strada intrapresa nel 2007 dal centrocampista slovacco. Ha fretta, il Napoli, di acquistarlo. C'è di mezzo anche un po' di scaramanzia. Proprio per questo motivo ci sono già stati contatti con il presidente del Brescia Cellino, che per il cartellino del suo regista ha già sparato alto. La richiesta del Brescia è stellare: 35 milioni più bonus.

La strategia del Napoli quindi è quella di dare al giovane talento un percorso di crescita e un'impronta a una rosa da rendere sempre più competitiva soprattutto in chiave Champions League. Lo scouting della SSC Napoli è in continuo lavoro e ha visionato la sua ultima partita a a Foggia dove il Brescia ha pareggiato per 2-2.

Seguito in Italia anche da Roma, Inter, Juventus e Milan, e all'estero da "top club" come Chelsea, Monaco e Atletico Madrid, Tonali è dunque alla finestra e aspetta di conoscere il proprio futuro. Cellino, l'ex patron del Cagliari ora proprietario del Brescia, sa che sono in tanti disposti a spendere cifre folli per Tonali. E tiene duro. Ma il Napoli, con Ancelotti, pare avere una posizione di vantaggio rispetto agli altri. È una trattativa destinata ancora a vivere dei passaggi importanti. Tonali finora non si è sbilanciato per nessuna delle varie soluzioni proposte e il Brescia vorrebbe tenerlo fino a giugno, cosa che al Napoli andrebbe bene. Si è presto guadagnato il soprannome di nuovo Pirlo, e non per la capigliatura che può ricordarlo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.