Manovra, Conte: valutazioni Moscovici politiche e non istituzionali

Share

Manovra, Conte: valutazioni Moscovici politiche e non istituzionali

Quindi un nuovo accorato appello all'Italia affinché rispetti le "regole comuni". Così il ministro delle finanze austriaco Hartwig Loeger arrivando all'Eurogruppo. "Se vogliamo alimentare il dibattito politico magari anticipando i tempi rispetto alle elezioni europee'.ma 'non credo che un Commissario Ue debba partecipare a questo dibattito", ha concluso. "C'è tempo fino al 13 per vedere quale sarà la risposta dell'Italia".

"L'Italia in effetti sta agendo apertamente non in linea con le regole; ma non si tratta solo delle regole, noi diciamo anche che c'è in gioco anche lo sviluppo economico". Ed è proprio sotto il faro dei riflettori Ue che la legge di bilancio inizierà il suo iter alla Camera, domani martedì 6 novembre, per arrivare al via libera definitivo entro fine anno. Ancora tanti i nodi da sciogliere nel corso di un dibattito parlamentare che si preannuncia acceso.

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, oggi ha avuto un incontro bilaterale con Moscovici, prima dell'avvio della riunione dell'Eurogruppo. "Se la zona euro è destabilizzata, se abbiamo problemi finanziari, saranno i francesi a soffrirne". Tria ha parlato con il commissario per circa un'ora della manovra finanziaria italiana e delle richieste della Commissione di rispettare le regole del Patto di Stabilità. Dopo esser stato bersagliato dalle critiche dei due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, il commissario europeo agli Affari economici e monetari diviene oggetto delle lamentele anche da parte del presidente del Consiglio che sul tema del rapporto tra l'Italia e i rappresentanti dell'esecutivo comunitario ha sempre evitato lo scontro frontale con espo.

Moscovici ha ribadito che la Commissione agisce 'con spirito di dialogo' e che intende difendere regole 'che sono estremamente precise: "chiedono che la Commissione assicuri che i progetti di bilancio rispondano a criteri sulla sostenibilita' del debito e sul miglioramento del debito: "nel caso dell'Italia constatiamo una deviazione importante del deficit strutturale, pensiamo che il debito rischi di aumentare". "Penso che sia un ragionamento economico su cui bisogna discutere".

"L'Italia deve rispettare le regole comuni" perchè "non si può fare ciò che si vuole quando si appartiene alla zona euro", ha detto il commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, in vista della riunione dell'Eurogruppo di oggi."Che il governo italiano voglia mettere in opera un piano contro la povertà e degli investimenti in infrastrutture lo capisco perfettamente e non lo discuto", ha spiegato Moscovici in un'intervista alla radio francese France Info. "Voglio parlare nelle sedi appropriate e non voglio nemmeno pensare che la Commissione si lasci condizionare da argomenti di carattere politico", ha detto il premier Giuseppe Conte, in conferenza stampa con il primo ministro algerino Ahmed Ouyahia, rispondendo ad una domanda sulle dichiarazioni di Moscovici.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.