Lin Jarvis:"Vinales e Rossi frustrati, per il 2019 molti cambiamenti"

Share

Lin Jarvis:

Motomondiale, prosegue il conto alla rovescia verso l'ultimo Gran Premio della stagione: quello di Valencia in programma domenica 18 novembre.

L'INTERVISTA - Nella lunga intervista fatta a Crash.net il responsabile corse Yamaha ha parlato come un fiume in piena della situazione all'interno dei box a partire dalle dichiarazioni fatte da Vinales in cui più volte durante l'anno si era lamentato di non essere ascoltato abbastanza:"non sono davvero d'accordo con i suoi commenti. A Jerez sapevo quale fosse il problema, sono felice di aver trovato l'assetto migliore, ma sono anche deluso di averlo trovato così tardi perché credo che in molte piste avrei potuto lottare per la vittoria". Non è solo un problema di Maverick, ma di entrambi. Ovviamente ci saranno componenti unici, come la specifica del motore. Possiamo sceglierne uno soltanto. Quindi è molto, molto importante che scegliamo le specifiche corrette all'inizio dell'anno.

A rendere tutto più complicato, secondo Ramon Forcada, l'atteggiamento di Vinales: "Se il pilota è disfattista è molto difficile che la moto vada bene... se il pilota è positivo la moto ti dà buone sensazioni". Non mi sorprende. Quando sabato abbiamo finito le qualifiche ho pensato che Valentino poteva vincere la gara. Non posso dire altro. Sicuramente penso che un motore più dolce sarebbe stato vantaggioso per i nostri piloti. Penso che il motore sia un po' brusco nei bassi regimi. L'elettronica è l'altra cosa da migliorare. In Giappone rivedranno l'organizzazione e probabilmente ci sarà più forza lavoro.

CAMBIAMENTI "Abbiamo bisogno di personale aggiuntivo, pertanto assumeremo nuovi ingegneri, anche al di fuori dell'orbita Yamaha".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.