Ibrahimovic confessa: "Non volevo andare via dal Milan"

Share

Ibrahimovic confessa:

Intervenuto a margine di un evento tenutosi a Los Angeles, Zlatan Ibrahimovic ha risposto ai cronisti presenti delle voci che lo vorrebbero nuovamente in Europa e ancora una volta al Milan: "C'è dell'interesse, c'è sicuramente dell'interesse che arriva dall'Europa ma la mia priorità sono i Los Angeles Galaxy".

Intanto lo svedese ha lanciato un suo secondo libro autobiografico, intitolato "Io sono il calcio", che fa seguito a "Io, Ibra", uscito nel 2011.

L'addio al MilanIl racconto autobiografico di Ibra parte dall'estate 2012, dopo l'Europeo disputato in Polonia e Ucraina e nel quale la nazionale svedese di Ibra è eliminata nella fase a gironi da Inghilterra e Francia. "Ho detto a Mino che non avrei risposto, ma lui mi fece capire che mi avevano già venduto". Qualche settimana dopo mi trovavo nella mia casa di Vaxholm in Svezia, stavo rientrando da un giro sullo Jetski quando trovo sul mio telefonino 5 chiamate non risposte provenienti da Mino Raiola. MI chiede di incontrarmi ma preferisco richiamarlo. Ci siamo sentiti e mi ha detto: 'Ok, Leonardo di chiamerà'. Leonardo? Quel Leonardo? Poi improvvisamente mi sono reso conto, era Leonardo il direttore sportivo del PSG. I numeri sono buoni, 31 gol in 47 presenze, ma il livello della Super League cinese è quello che è. "Desideravo che mi dicessero 'Amico, stai assolutamente esagerando, è troppo'". "Allora dissi a Mino che volevo mantenere al PSG lo stesso stipendio del Milan". Così ho detto a Mino di scrivere tutto quello che volevo. A quanto pare Ibra non aveva fatto i conti con il nuovo presidente qatariano, il miliardario Nasser Al-Khelaïfi: "Quando è partita la trattativa - rivela Ibra - ho detto a Helena, mia moglie, che non avrebbero mai accettato, che non c'era nessuna possibilità". Sono un uomo di parola, quando dico qualcosa lo faccio.

Detto, fatto. Zlatan quell'estate passò dal Milan al Psg, anche se in realtà non avrebbe voluto. Ma tra pochi mesi, forse, potrebbe rimettere le cose a posto e chiudere il cerchio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.