Di Maio: "L'esempio della follia dei vitalizi? Un'ex consigliera sarda"

Share

Di Maio:

Le Regioni che non provvederanno al taglio dei vitalizi si vedranno decurtati i fondi nella misura dell'80%.

A quanto si apprende, sebbene già inserita nell'ultima bozza della legge di bilancio, la norma sarebbe ancora "in attesa di valutazione politica" e per questo potrebbe ancora essere modificata prima che il testo della legge di bilancio venga trasmesso al Parlamento per l'approvazione definitiva. A questo punto" conclude Marcozzi "non possiamo rischiare.

Anche il Trentino Alto Adige, pur essendo una Regione a statuto speciale, dovrà modificare la legge regionale sui vitalizi degli ex consiglieri ricalcolando l'assegno in base ai contributi effettivamente versati, così come è stato deciso da Camera e Senato per gli ex parlamentari.

La strada è tracciata, il destino è segnato e il Partito democratico, con una mossa a sorpresa, presenta una proposta di legge, la numero 24, dal titolo "Riduzione dei vitalizi regionali".

"I loro privilegi ci sono costati e ci costano centinaia di milioni di euro - accusa il capo politico del M5S - In questi anni hanno tagliato di tutto nelle regioni: sanità, scuole, infrastrutture". Anche il ministro Tria difende la manovra e sottolinea che la crescita non risale senza uno stimolo attraverso politiche di bilancio e il dialogo con l'europa deve continuare, perché un'Italia che cresce fa bene anche all'Ue.

Tutte le altre Regioni hanno dato seguito, più o meno, alle citate indicazioni della Conferenza, ovvero di procedere ad un taglio del 6 per cento per vitalizi sotto i 1.500 euro, del 15 per cento per gli importi superiori ai 6 mila euro. Il presidente del Consiglio regionale, Salvatore Micone, ha assegnato la proposta di legge alla I Commissione consiliare, Ordinamento ed organizzazione amministrativa, per l'esame finalizzato all'espressione del parere previsto dallo Statuto della Regione Molise e dal Regolamento Consiliare. Non ci saranno le tempistiche, entro il voto di febbraio.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.