Bagaglio a mano Ryanair e Wizz Air: l'Antistrust procede con l'inottemperanza

Share

Bagaglio a mano Ryanair e Wizz Air: l'Antistrust procede con l'inottemperanza

Ryanair, né la low cost ungherese, infatti, hanno rispettato il provvedimento cautelare disposto dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in merito alle loro nuove policy bagagli, in vigore dal 1° novembre scorso, ignorando di fatto le prescrizioni. La miccia innescata dal comunicato emesso dall'Authority lo scorso 19 ottobre - che include anche la medesima misura introdotta da Wizz Air - non tende a spegnersi.

Ma Ryanair e Wizz Air hanno deciso di ignorare le direttive di Agcom, così ora il garante avvierà una "procedimento per inottemperanza" che potrebbe costare alle compagnie fino a 5 milioni di euro di multa e forse anche lo stop dei voli sulle tratte italiane e di quelli in decollo dall'Italia.

Come aggirare le stringenti regola Ryanair sul bagaglio a mano, questo ragazzo si è inventato qualcosa che è immediatamente divenuto virale e quindi di pubblico domino.

"Sanzioni esemplari" è la richiesta dell'Unione Nazionale Consumatori.

Le delibere delle Autorità valgono per tutti e devono essere applicate nei tempi e nei modi indicati da quest'ultime, un concetto che due compagnie aeree sembrano non voler comprendere. "Per questo, però, urge anche una modifica legislativa, che innalzi il potere sanzionatorio delle Authority, stabilendo ad esempio il principio di sanzioni sempre superiori all'illecito guadagno" conclude Dona.

L'Antitrust aveva chiesto a Ryanair e Wizz Air "di sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo, rispetto alla tariffa standard, per il trasporto del 'bagaglio a mano grande' (trolley), mettendo gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell'aeromobile".

"Invitiamo tutti gli utenti coinvolti a rivolgersi al Codacons, prima associazione che in Italia ha denunciato l'ingiusta politica sui bagagli delle due compagnie, per ottenere la restituzione delle somme pagate, e se i due vettori non daranno seguito alle richieste dei passeggeri, sarà inevitabile ricorrere alle aule di giustizia".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.