Annalisa Minetti, la cantante confessa il suo dolore più grande

Share

Annalisa Minetti: ospite di 'Vieni da me', la cantante confessa il suo dolore più grande, i figli, che non vedrà di fatto mai crescere.

Nel corso dell'odierna puntata di 'Vieni da me', il contenitore pomeridiano condotto da Caterina Balivo, la cantante Annalisa Minetti si è sottoposta all'intervista della cassettiera, uno degli spazi più emozionali del programma, lasciandosi andare ai ricordi dell'infanzia e ad alcune confessioni sul suo presente da mamma.

La conduttrice ha estratto dalla cassettiera un piccolo body rosa.

"Quando ero piccola mi divertivo a imitare Lorella Cuccarini e a ballare nella mia stanza 'La notte vola'". Ho fatto danza classica per 12 anni.

Annalisa Minetti ha raccontato di aver mentito sulla sua cecità per non sentirsi diversa dagli altri. Ho vissuto un'infanzia felice avendo vissuto in una famiglia che si è rivelata un insieme di gag improvvisate, come i Robinson.

Credo che i figli abbiano troppi compiti.

In tutta la sua vita non si era mai chiesta come vedessero gli altri e quando le hanno detto che, purtroppo aveva una malattia a causa della quale avrebbe perso la vista, a casa nessuno ne ha fatto un dramma tranne suo padre che non è riuscito a superare la cosa. "Quando nasci con un po' di vista, non ti chiedi il perché del tuo non vedere bene, ma pensi di essere distratta, disorientata, confusa, il non vedere il dettaglio delle cose, tra cui le stelle". Preferirei lasciare il mio bambino fino alle 4 a scuola e vorrei più spazio per l'educazione motoria.

La Minetti è infatti madre di due figli, Elena Francesca e Fabio, avuti rispettivamente da Michele Panzarin e Gennaro Esposito. Oggi invece non mi lamento ma mi fa male non poter vedere crescere i miei figli, le loro trasformazioni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.