WhatsApp, come funziona la nuova Modalità Vacanza

Share

WhatsApp, come funziona la nuova Modalità Vacanza

Basterà abilitare la modalità vacanza: la chat sparirà e non sarà sufficiente un messaggio per farla tornare alla nostra attenzione. Su questa e sulle altre funzioni in arrivo otterremo presto nuovi dettagli, la macchina dello sviluppo continua. Una novità comoda, per esempio, per i gruppi (anche e soprattutto di lavoro) che in questo modo possono essere silenziati fino al termine del proprio periodo di vacanza. Qualcosa però si muove e sono ben tre le nuove funzioni disponibili o in fase di sviluppo per la più diffusa app di messaggistica istantanea. In particolare, una delle nuove funzioni sarà la modalità vacanza, riconducibile ad un livello di privacy avanzato rispetto a quello attuale.

Partiamo forse dalla novità più interessante per WhatsApp, relativa ad una nuova modalità "Vacation" ossia Vacanza pensata per le chat.Come ci comunica WABetaInfo, la nuova opzione rende utile la gestione di quelle chat per cui non si prova più interesse e che si vorrebbero mettere letteralmente da parte, senza perderle del tutto. Sino ad ora, infatti, nel momento in cui si riceve un nuovo messaggio in una chat precedentemente archiviata, quest'ultima tornerà visibile nella schermata principale.

La nuova modalità vacanza, invece, permette di prendersi una vera e propria pausa da un contatto o da un gruppo. Permette di nascondere il badge delle notifiche di queste conversazioni per dare meno fastidi possibili all'utente. Attualmente, a prescindere dalle impostaizoni sulle notifiche, una conversazione archiviata ritorna in cima nella lista delle chat ogniqualvolta l'interlocutore invia un nuovo messaggio.

Non è ancora stata fissata una data di rilascio dell'aggiornamento. Infine, WhatsApp integrerà la possibilità di attivare il collegamento con servizi esterni all'app, consentendo, tramite una nuova voce del menu, di associare l'account ad altri servizi.

Altra funzionalità è il Silent Mode, che - supponiamo - dovrebbe sostituire la funzione di "silenziamento" già esistente.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.