Tumore al seno, i medici del Versilia spingono sulla prevenzione

Share

Tumore al seno, i medici del Versilia spingono sulla prevenzione

I dati sono confortanti, visto che l'87% delle pazienti supera la malattia, ma va tenuto sotto controllo soprattutto lo stile di vita. A puntare l'attenzione sul peso degli stili di vita sono gli oncologi, in occasione del convegno nazionale 'Carcinoma mammario, traguardi raggiunti e le nuove sfide'.

Ma proprio la "mancata adesione a semplici regole - sottolinea Stefania Gori, presidente dell'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) - rischia di vanificare gli importanti risultati ottenuti con terapie sempre più efficaci". L'attività fisica diventa un elemento fondamentale in grado di ridurre grazie a 150 minuti a settimana il 25% della mortalità nelle donne che hanno già avuto una diagnosi in questo senso. Alcune ricerche infatti dimostrano che ingrassare di 5 chili può causare un incremento sino al 13% della mortalità, nonostante ciò sono pochi i pazienti che decidono di eliminare i grassi dalla dieta.

Un affollato corteo di donne e uomini, tutti vestiti di rosa, ha sfilato per le vie principali della città, per manifestare il loro "sì alla prevenzione contro il tumore al seno".

Questa è solo l'ultima delle tante iniziative promosse dalla fedele alleata dei pazienti oncologici "La Danza della Vita" e dalla sua presidente Maria Anedda. Sul fronte delle terapie, invece, si sono fatti notevoli passi avanti, ed oggi non è raro trovare pazienti con cancro al seno metastatico vive anche oltre 10 anni dalla diagnosi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.