Suzuka è di Hamilton, disastro Vettel

Share

Suzuka è di Hamilton, disastro Vettel

E' vero che in gara siamo più vicini a loro, ma è anche vero che la Mercedes non spinge mai. Kimi Raikkonen alza gli occhi al cielo e spera in un meteo chiaro per il Gp del Giappone, diciassettesima prova (su 21) del mondiale di Formula1 in programma domenica a Suzuka. "Ora qui a Suzuka ci aspettiamo di essere sempre lì". Avrei voluto stargli attaccato anche alla fine a Sochi, ma non è stato facile. Azzardato il suo tentativo di sorpasso a un pilota "ostico" come Verstappen in un momento che non è sembrato il più opportuno. "Ma tutto può cambiare da una settimana all'altra". "Stava per piovere, pensavamo piovesse di più poi non ha piovuto". Il pilota tedesco ha chiuso al nono posto le qualifiche del Gran Premio del Giappone, caraterizzate dalla pioggia nel finale e di qualche errore da parte di Vettel, come quello di iniziare la Q3 con le intermedie su pista ancora asciutta: "La scelta è stata decisa insieme con il team, non importa chi decide perché non è uno solo". Vettel non raccoglie la provocazione sugli ordini di scuderia Mercedes a Sochi: "Se poteva succedere anche con noi a Monza?" Davanti alle rosse anche le due Red Bull, con Ricciardo quarto e Verstappen terzo a insidiare fino all'ultima curva Bottas.

"Il meteo svolgera' un ruolo importante durante questo weekend per tutti". Dopo il rientro della Safety Car chiamata al 4° giro a causa dei detriti dopo una foratura per Kevin Magnussen, Vettel è stato in grado di chiudere il distacco su Verstappen, che aveva una penalità di cinque secondi dopo aver spinto Kimi Raikkonen fuori pista. Doveroso, per questioni di orario, partire dalla Formula 1 e dal nono successo del pilota inglese della Mercedes che, sul circuito nipponico, ha trascorso un tranquillo pomeriggio come se tutto il resto fosse il paesaggio di una passeggiata di piacere, all'aria aperta e immersi negli scarichi di quei 20 bolidi. Fino a poco tempo fa le condizioni di bagnato non erano il nostro punto forte, ma in alcune occasioni di recente siamo andati abbastanza bene. In caso di qualifiche bagnate, ovviamente, tutto potrebbe essere rimesso in bilico ma, per gli avversari di Hamilton c'è una brutta notizia. Nelle retrovie, intanto, sia Ricciardo che Vettel incominciano una sequela di sorpassi, che portano l'australiano immediatamente dietro Raikkonen e il tedesco a ridosso della zona punti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.