PRIMARK: il colosso irlandese apre in centro a Milano nel "palazzo maledetto"

Share

Quindi, ecco l'arrivo di Primark, che ad Arese ha aperto il primo store italiano e che adesso a Milano si appresta a dare vita al primo negozio nel centro di una città italiana.

Primark è diventato amato nel mondo per i suoi capi di moda ma a prezzi davvero contenuti.

I locali scelti da Primark - stando a quanto racconta Elisabetta Andreis sul Corriere - sarebbero infatti quelli di via Torino che per anni hanno ospitato Fnac, Trony, Billa: tutti miseramente chiusi. Dopo aver debuttato in Italia con un grande negozio nel centro commerciale di Arese a Milano, prossimamente "raddoppierà" nel capoluogo lombardo.

Perché il palazzo di via Torino è "maledetto"?

Due anni fa finiva in liquidazione e abbassava la serranda Trony.

I numeri dell'edificio sono "importanti": sette piani, diecimila metri quadrati che saranno dati in affitto insieme. Primark riuscirà a resistere più a lungo nell'edificio maledetto rispetto ai nomi che l'hanno preceduto? Tuttavia, visto che l'azienda di abbigliamento svedese ha già un punto vendita nelle vicinanze, Primark ha preso il suo posto. Dopo aver ottenuto un incredibile successo in Irlanda, ha cominciato a espandersi nel vicino Regno Unito, aprendo un grande negozio a Belfast nel 1971 e altre 4 sedi in Inghilterra nel 1973. Non è un caso che registri guadagni esorbitanti, solo tra il 2007 e il 2013 questi ultimi sono passati da 233 a 514 milioni di sterline, per un totale annuo di circa 4,3 miliardi di sterline.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.