Meningite, diciottenne gravissima. Ricoverata in terapia intensiva

Share

Ieri la corsa al pronto soccorso mestrino con i genitori, preoccupati per la febbre molto alta e improvvisa.

A sapere che il vaccino contro il meningococco, lei, lo aveva già fatto si pensa subito a uno scherzo del destino: era protetta dalla meningite, sì, ma non dal particolare ceppo che l'ha colpita. Il quadro clinico è talmente grave da aver indotto i sanitari a collocare la paziente in terapia intensiva: la prognosi è riservata e il monitoraggio è continuo da parte degli specialisti delle malattie infettive. I medici sostengono che non ci sia nessuna preoccupazione per la "Nave de Vero", il centro commerciale sulla Romea dove la giovane lavorava.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.