Manchester United, Zidane bloccato: Mourinho vince ma resta a rischio

Share

Manchester United, Zidane bloccato: Mourinho vince ma resta a rischio

A Old Trafford il colpo di grazia sembrava glielo stesse per dare un suo vecchio nemico, Rafa Benitez, ma in rimonta lo United ha vinto 3-2.

Il tecnico portoghese si affida al tridente d'attacco guidato da Lukaku, con Rashford e Martial ad agire in posizione più esterna rispetto al belga.

Complice la mancanza di risultati, non passa settimana senza nuove polemiche, con il manager portoghese sempre al centro di controversie, che siano i dissidi con la società, con la stampa o con alcuni giocatori (Paul Pogba, Alexis Sanchez).

Qualche parola sulla paritita arriva: "Non credo si possa parlare di fortuna, la vittoria è meritata, specie per i tifosi che in questa dinamica di caccia all'uomo potevano far tutto, invece ci hanno sostenuti". Sciocchezze, stiamo parlando di professionisti, non giocano per l'allenatore.

Secondo i colleghi francesi di Le10Sport, Zinedine Zidane non sarebbe più il candidato numero uno per un eventuale dopo Mourinho al Manchester United. A volte si fanno dei cambi e si rischia molto. Sono chiacchiere ridicole. Mai vista nei miei 55 anni una caccia all'uomo come quella di cui sono stato oggetto. Almeno secondo quanto pubblicato oggi dal 'Mirror' che, citando fonti interne al Manchester United, prevede comunque l'esonero dello Special One. All'Old Trafford vige la tradizione di giocare un calcio offensivo.

Lo show è poi proseguito in conferenza: Abbiamo meritato di vincere. In classifica gli Spurs si portano momentaneamente al terzo posto, a quota 18 punti, mentre il Cardiff resta ultimo con 2. Successi esterni anche per Wolwerhampton (1-0 in casa del Crystal Palace) ed Everton (2-1 a Leicester), mentre finisce 1-1 Burnley-Huddersfield.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.