Lo spread poco sotto 300 Confindustria: "Crescita in calo"

Share

Lo spread poco sotto 300 Confindustria:

Il rendimento del decennale italiano si è attestato al 3,3%.

Confindustria. "Si assottiglia la crescita dell'Italia", sostiene il Centro Studi di Confindustria che stima una crescita del Pil in rallentamento all'1,1% nel 2018 e allo 0,9% nel 2019, rispetto all'1,6% registrato nel 2017.

Chiude in deciso calo lo spread tra Btp e Bund, toccando la soglia dei 283 punti base, rispetto ai 303 della chiusura di ieri.

Su schermi Tradeweb, il titolo italiano di riferimento a 2 anni attorno alle 8,30 rende 1,331% da una chiusura di ieri a 1,456%.

Si tratta, di fatto, di un indicatore che viene usato come termometro - anche psicologico, in qualche misura - dell'affidabilità economica degli Stati della zona Euro. Il rendimento del Btp biennale è tornato all'1,2%.

L'economia e l'Europa bussano alle porte dell'Italia con sempre più insistenza. In apertura di seduta, infatti, il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e quelli tedeschi è a 277 punti base, dopo aver chiuso ieri a quota 285. E lo spread con la Spagna ha superato nei picchi di massima tensione quota 190 punti, come non si era verificato neppure durante la crisi di fine 2011.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.