La ricchezza dei Paperoni è a 8.900 mld - Ultima Ora

Share

La ricchezza dei Paperoni è a 8.900 mld - Ultima Ora

Ad incidere è in particolare l'apporto dei Paperoni cinesi, che hanno aumentato la loro ricchezza di quasi il doppio rispetto agli altri: un incremento del 39% a 1,12 mila miliardi di dollari.

È quanto emerge dal consueto rapporto sulla ricchezza globale, pubblicato da UBS e dalla società di consulenza PwC, secondo cui, lo scorso anno, su scala mondiale i miliardari si sono attestati a 2.158, in aumento di 179 unità.

Gran parte degli 89 nuovi miliardari cinesi emersi nel 2017 operano nel settore della tecnologia e stanno sfidando con sempre maggiore successo l'egemonia di Silicon Valley. Il tasso di crescita nella regione APAC - si legge nel rapporto - è stato del 32%. Nel 2017 il patrimonio complessivo detenuto dai super-ricchi ha raggiunto 8'900 miliardi di dollari, con una progressione del 19% rispetto all'anno precedente, la più forte mai osservata.

"I miliardari asiatici sono giovani e incontenibili".

Gli Stati Uniti continuano ad avere la concentrazione più elevata di miliardari, ma l'aumento della ricchezza è rallentato (+12%) a 3.600 miliardi e i nuovi miliardari creati nel 2017 sono stati "solo" 53. La ricchezza degli europei più abbienti è aumentata del 19%, soprattutto grazie al cambio favorevole euro/dollaro, mentre il numero di miliardari è cresciuto solo del 4% a 414 e il capitale è sempre più concentrato in poche mani: cinque famiglie rappresentano il 30% della crescita totale. Ventidue anni fa il patrimonio totale dei cosiddetti UHNWI (che nel gergo bancario sta per Ultra high net worth individuals) era infatti ancora limitato a circa mille miliardi di dollari. Tra i paesi membri dell'Ue, l'Italia è in vetta ai ricconi con una ricchezza cumulata cresciuta del 12% a 170 miliardi di dollari (il club dei ricchi è aumentato da 42 a 43 membri). Questo - come spiegano nel rapporto - è dovuto soprattutto alle innovazioni tecnologiche, che hanno avuto il potere di distruggere le vecchie industrie e crearne di nuove.

La Cina è la nuova fabbrica dei miliardari.

Giunto alla sua quinta edizione, Billionaires Insights analizza i dati dei clienti e informazioni di UBS e PwC.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.