Juventus, il solito Dybala: "Voglio essere il primo tra gli umani!"

Share

Juventus, il solito Dybala:

Paulo Dybala si racconta: "Juventus la più forte in Champions League, io vorrei essere il primo degli umani". Nazionale? È un sogno che cerco di coltiva- re migliorando il mio calcio di giorno in giorno. Dybala ne ha parlato a La Gazzetta dello Sport: "Da Zidane prenderei l'eleganza e il modo di muoversi in campo: è come Federer, sembrava che non sudasse". La Juve è più forte.

"Lo scorso anno ha vinto il Real Madrid ma non ha dimostrato di essere più forte di noi". Da Del Piero prenderei il destro e lo metterei sul mio. Lì ha capito la nostra forza e ha fatto la sua scelta: "lui è molto intelligente e vede le cose prima degli altri". Non lo sapevo, l'ho scoperto dopo e mi sono reso conto di ciò che avevo fatto. E' molto tranquillo, fa scherzi e tratta tutti alla stessa maniera. La 10 è una grande responsabilità, sei un esempio. "Ci ho riflettuto bene e ora non tornerei indietro".

Infine Dybala dice la sua sul Pallone d'Oro e ammette: "Messi e Ronaldo dovrebbero essere nella fase calante, invece stanno facendo ancora cose straordinarie". E' un desiderio espresso da ragazzino davanti a un falò. "A me piace Isco perché non perde mai la palla, ma anche Neymar e Mbappé sono grandissimi giocatori". Quando ho visto che il difensore poteva andare a vuoto, ho scelto di tirare di interno, perché hai più controllo, mentre con il collo puoi mandare quella palla dappertutto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.