Invecchiamento: ricercatori scoprono come rallentarlo

Share

La ricerca ha constatato scientificamente [VIDEO] quelli che sono gli effetti positivi sulla salute e sulla durata della vita; in particolare è stato riscontrato che se somministrato a topi anziani il trattamento ha ridotto con successo una serie di biomarcatori patologici legati all'età, migliorando lo stato di salute e prolungando la vita media degli animali.

Un gruppo di ricercatori dell'università del Minnesota ha scoperto che la fisetina, un polifenolo vegetale del gruppo dei flavonoidi che si può trovare in molti frutti e verdure, può avere effetti positivi sulla salute, in particolare sul rallentamento dell'invecchiamento. Quando le cellule raggiungono un certo livello di danneggiamento subiscono un processo di invecchiamento, chiamato senescenza cellulare. Così iniziano ad accumularsi, causando infiammazioni di basso livello e rilasciano enzimi che possono degradare il tessuto.

Robbins ed altri colleghi ricercatori hanno scoperto che un prodotto naturale, chiamato fisetina, riduce il livello di queste cellule danneggiate nel corpo. Hanno trovato questo trattando dei topi "anziani", quasi al termine della loro esistenza, con questo composto ed hanno notato un miglioramento della salute e della durata della vita.

"Questi risultati suggeriscono che possiamo estendere il periodo di salute, definito healthspan, anche operando verso gli ultimi anni di vita". C'erano sempre dei limiti chiave quando si trattava di capire come un farmaco agisce su diversi tessuti, diverse cellule in un corpo che invecchia.

Tuttavia secondo Paul D. Robbins, uno degli autori della ricerca insieme a Laura J. Niedernhofer, James L. Kirkland e Tamara Tchkonia, "ci sono ancora molte domande da affrontare, ad esempio il giusto dosaggio".

Sotto la guida di Edgar Arriaga, professore nel Dipartimento di Chimica del College of Science and Engineering dell'Università del Minnesota, il team ha usato la citometria di massa, o CyTOF, la tecnologia applicata per la prima volta nella ricerca sull'età.

La ricerca in sostanza proverebbe che la fisetina funziona come un agente senolitico, efficace nell'eliminare le cellule invecchiate danneggiate e nel migliorare la salute in generale, prolungando così la durata della vita.

Contenuti pubblicati dalla redazione di PutSolarOn, sono contenuti scritti a più mani e vengono firmati direttamente dalla redazione del portale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.