Il GranPiemonte è di Sonny Colbrelli

Share

Il GranPiemonte è di Sonny Colbrelli

Sonny Colbrelli ha vinto in volata la 102esima edizione del GranPiemonte NamedSport, da Racconigi a Stupinigi (191 km). Così Senechal e Ballerini si sono dovuti arrendere, accontentandosi del secondo e terzo posto.

È la Classica più dura di quelle organizzate a RCS Sport, ma non per questo il Giro del Piemonte, come recitava la vecchia dicitura, ha spunti meno interessanti: innanzitutto per il panorama che si ammira attraversando le meravigliose terre tra Cuneo e Torino, poi perché il percorso, sulla carta quasi tutto pianeggiante, non manca di elementi in grado di scardinare il normale svolgersi della corsa. Raggiunge un vantaggio massimo di 1 minuto e 15, ma la Bahrain Merida (per Colbrelli) e la Bardiani CSF (per Andrea Guardini) controllano agevolmente l'ucraino. Il Cobra lancia una volata lunghissima e nonostante ciò batte la concorrenza con una bicicletta di margine: si tratta della 22° vittoria in carriera, la quarta quest'anno, al termine di un'ottima stagione che l'ha visto realmente competitivo anche in gare World Tour.

Sul podio insieme a lui sono saliti il francese Florian Senechal della Quick Step-Floors e l'italiano Davide Ballerini della Androni-Sidermec.

"Era la mia ultima corsa di stagione - spiega a caldo Sonny Colbrelli - e sono veramente contento di questa vittoria".

La dedica non poteva che essere alla compagna Adelina che sta per dare alla luce la figlia Vittoria e alla squadra "che negli ultimi dieci giorni si è dedicata quasi esclusivamente a me".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.