Hamilton difende Vettel: "Serve maggiore rispetto"

Share

Hamilton difende Vettel:

Al momento della partenza Lewis Hamilton difende senza problemi il primato, mentre Vettel si distingue per un ottimo spunto che lo porta in quarta posizione al termine della prima tornata.

La prima riflessione riguarda, purtroppo, l'addio di Sergio Marchionne, figura di riferimento fondamentale per gli equilibri interni della scuderia, ora in piena crisi a livello dirigenziale e di management. "Al team manca il capo, quello che era il punto di riferimento nel bene e nel male".

Se non commette errori Vettel, è il box che pasticcia, obbiettivamente è una condizione che una squadra come la Ferrari ed un pilota come Vettel, tornati quest'anno in corsa con il titolo con delle speranze concrete, come hanno dimostrato entrambi per gran parte della stagione, non si possono permettere, soprattutto perché si deve lottare contro un'accoppiata micidiale "acchiappa titoli" che si chiama Hamilton e Mercedes. Sul podio al terzo posto Max Verstappen della Red Bull. Quarto Daniel Ricciardo, anche lui della Red Bull. Le Ferrari di Raikkonen e Vettel si sono classificate rispettivamente in quinta e sesta posizione.

Si vede nella parte destra del grafico come dopo il pitstop Bottas non entri mai in piena confidenza con il suo set di gomme medie e si allontani sempre di più da Lewis Hamilton, al contrario di Max Verstappen che raggiunge il finlandese facilmente e poi rimane dietro a distanza ravvicinata praticamente per gli ultimi 15 giri, ma senza avere lo spunto necessario per attaccare. Seb ha poi concluso la gara in rimonta al sesto posto, alle spalle del compagno di squadra Kimi Raikkonen. Per l'olandese 5 secondi di penalizzazione a fine gara. Anche Toto Wolff è molto sorpreso di questo, e infatti ha dichiarato alla stampa che la Power Unit Ferrari nelle ultime gare non ha fatto la differenza come nelle precedenti. Ma ormai per la Ferrari è finita. Dopo anni in cui prima il tedesco con la Red Bull, poi le Mercedes, avevano monopolizzato il mondiale, i due hanno fatto riscoprire il gusto della battaglia regalando episodi che rimarranno nella storia del motorsport.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.