Hamilton difende Vettel: "Dovreste rispettarlo di più, è difficilissimo ciò che facciamo"

Share

Hamilton difende Vettel:

Il giorno successivo, la Gazzetta dello Sport titolò "Autogol Ferrari", spiegando che la scuderia aveva "sbagliato tutto": da allora la Ferrari ha davvero sbagliato tutto, dimostrandosi nettamente inferiore alla Mercedes e concedendo a Hamilton quattro vittorie di fila che lo hanno portato vicinissimo alla vittoria del suo quinto Mondiale. "Adesso non ci resta che fare il nostro dovere per le prossime gare e vedere che succede".

I media britannici, ovviamente maggiormente orientati verso Lewis Hamilton rispetto ai nostri, hanno effettivamente calcato la mano in maniera pesante dopo il quarto posto di Vettel a Suzuka, un risultato che ha aperto un gap virtualmente incolmabile con la vetta della classifica tenuta dal pilota della Mercedes.

Martedì Hamilton ha spezzato una lancia in favore di Vettel, difendendolo dalle critiche feroci: "Credo che i media debbano mostrare un po' più di rispetto per Sebastian". Perché quando ci si ritira è il peggior scenario possibile.

"Vettel è stato il primo nemico di se stesso, bisognerebbe spiegargli che la gara è su 53 giri, non uno". Ricordo che abbiamo avuto la stessa esperienza con Fernando. "L'importante è rimanere in pista".

Anche grandi piloti del passato hanno scagionato Vettel dai suoi "errori umani". Sai che la monoposto è migliore delle altre, devi solo stare dietro a Hamilton e basta. Non rischi. Poi hai altri 50 giri per tentare di recuperare e superare. Se vai fuori ne hai zero. Una locuzione che indica come opinioni e giudizi popolari, o comunemente accettati, devono o possono ritenersi veri e giusti e che sembra fare proprio al caso di Fernando Alonso; lo spagnolo, infatti, nonostante diversi anni disastrosi con la McLaren, è ancora uno dei più amati all'interno del paddock e sono in molti a ritenere che, con una macchina competitiva, sarebbe ancora in grado di lottare per il mondiale.

Il colpo del KO è arrivato probabilmente in Germania, la gara di casa per Seb, con un grave errore quando si trovava in testa alla gara.

Nell'ultimo fine settimana di gare a Suzuka, in Giappone, Vettel è andato a sbattere contro Max Verstappen al nono giro, lasciando la vittoria della gara a Hamilton, che potrebbe vincere il titolo già nel Gran Premio degli Stati Uniti di fine ottobre. "Se hai un incidente con un altro pilota che ha più punti di te, il vantaggio va direttamente al tuo avversario".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.