Due nuovi casi di morbillo a Trieste

Share

Due nuovi casi di morbillo a Trieste

Un morto e casi sospetti di morbillo a Trieste. La Direzione dell'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste (Asuits) ha comunicato ieri la presenza di un nuovo caso accertato e un altro sospetto di morbillo a carico di operatori sanitari di Asuits, attualmente presso il proprio domicilio.

Nei giorni scorsi un paziente immunocompromesso con polmonite severa è stato ricoverato in area critica.

Dopo i 5 casi ravvicinati di morbillo, tra cui due pazienti immunodepressi e due infermieri dell'ospedale maggiore, la Direzione di ASUITs comunica che uno dei suddetti pazienti ricoverati è deceduto in seguito a una polmonite da morbillo, gli accertamenti post mortem hanno documentato la presenza del virus a livello del tessuto polmonare.

Sono già partite le azioni di profilassi previste nei confronti dei dipendenti e dei pazienti potenzialmente a rischio. Le successive indagini sulle due persone immunodepresse affette da polmonite hanno permesso di accertare che la causa era proprio il virus del morbillo. Il direttore sanitario Aldo Mariotto, aveva sottolineato che "la situazione è sotto controllo e non destra preoccupazione, il morbillo è comunque una malattia frequente, e in Italia ci sono stati 2.248 casi dal primo gennaio al 31 agosto".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.