Diabete e colesterolo buono: ottimo alleato per la glicemia

Share

Diabete e colesterolo buono: ottimo alleato per la glicemia

Il colesterolo HDL è stato in questi giorni protagonista di una strabiliante scoperta, che ha messo in luce il suo potere di tenere sotto controllo la glicemia. Le HDL si stanno rivelando un toccasana non solo perché rimuovono i grassi dalle arterie, proteggendo così dalla malattia aterosclerotica, ma addirittura sembrano avere un ruolo chiave nel controllare la glicemia.

Gli ultimi studi dimostrano che il colesterolo HDL stimola da una parte le cellule beta a produrre insulina e dall'altra parte tiene sotto controllo la secrezione di glucagone, l'ormone prodotto dalle cellule alfa del pancreas che fa alzare la glicemia ed è spesso troppo elevato nei soggetti con diabete e pre-diabete. Questo studio apre dunque nuove prospettive terapeutiche sia nel diabete di tipo 1 che di tipo 2.

"Da tempo - ricorda Sesti, direttore dell'unità operativa di Medicina interna dell'Università 'Magna Graecia' di Catanzaro e presidente della Fondazione diabete ricerca - riconosciamo il colesterolo Hdl come colesterolo 'buono'; per quanto riguarda il diabete inoltre, studi in vivo ed in vitro hanno dimostrato che l'Hdl svolge un ruolo positivo nel controllo metabolico stimolando la secrezione insulinica e la funzione delle cellule beta pancreatiche".

Prospettive terapeutiche. Questo studio apre dunque nuove prospettive terapeutiche sia nel diabete di tipo 1 sia di tipo 2.

Lo studio sul rapporto tra colesterolo buono e diabete ha previsto l'analisi di 130 soggetti non diabetici, dei quali sono stati analizzati i vari livelli presenti nel sangue (inclusi quelli di HDL e di glucagone). Come spiegato da alcuni esponenti dell'Università Magna Graecia, in particolare dalla ricercatrice Gaia Mannino, il ruolo del colesterolo 'buono' suggerirebbe nuove possibilità di formulare apposite terapie in grado di tenere sotto controllo i livelli di diabete nei soggetti che ne soffrono.

Colesterolo buono, dunque, ottimo alleato per la nostra salute, ma anche in questo caso è importante seguire sempre una dieta equilibrata e sapere qual è il valore ideale di colesterolo totale, quello che davvero può contribuire a mantenerci in buona salute, al di là della raccomandazione generale di non superare i 200 mg/dl.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.