Cucchi: Conte, chi ha sbagliato paga

Share

Cucchi: Conte, chi ha sbagliato paga

Mentre si avvicina la scadenza, entro la mezzanotte di lunedì, per l'invio del documento programmatico di bilancio all'Ue, i due azionisti dell'esecutivo gialloverde trattano a oltranza sui punti cardine della politica economica del governo.

Giuseppe Conte parla del "Reddito di cittadinanza" e lo fa quando ormai la manovra finanziaria è sempre più vicina. Per il premier, chi indossava la divisa dello Stato "rappresentava lo Stato, quindi la cosa è ancora più grave". Stiamo lavorando affinché questo strumento di alto valore sociale venga realizzato in una prospettiva di sviluppo sociale, affinché si crei un meccanismo di riqualificazione delle persone che hanno perso il lavoro e di qualificazione per quelle che non lo hanno. "Intesa in questi termini, la misura dipende da come la realizzeremo, da questo saremo giudicati".

Il messaggio è per tutti, alleati del Carroccio in primis, neanche tanto velatamente poco entusiasti del reddito di cittadinanza. Ma "dobbiamo ancora confrontarci con i nostri interlocutori europei" e quindi "lasciateci il tempo di poterlo fare".

"Stiamo pensando a come modulare le offerte di lavoro sulla base della distribuzione geografica". E spiega che attende di "poter discutere" i contenuti perché "con le istituzioni europee e interlocutori Ue non ci siamo ancora seduti ad un tavolo".

Il presidente del Consiglio ha risposto anche a domande sulla manovra.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.