Cibo bio anti cancro? Illusione, ma un tumore su 4…

Share

Cibo bio anti cancro? Illusione, ma un tumore su 4…

Illusione, ma un tumore su 4...

I ricercatori tra il maggio 2009 e il novembre del 2016 hanno preso in esame un campione di 68.946 volontari adulti francesi, che sono stati seguiti per un periodo della durata complessiva di quattro anni e mezzo. "A causa della loro minore esposizione ai residui di pesticidi, si può ipotizzare che i consumatori di alimenti biologici possano avere un rischio più basso di sviluppare il cancro". Nella loro analisi, hanno considerato molti fattori di rischio di cancro, come età, sesso, stile di vita, dieta e istruzione.

Un team di ricercatori ha voluto infatti analizzare in una ricerca quale sia l'associazione tra una dieta a base di alimenti biologici (cioè una dieta meno incline a contenere residui di pesticidi) e il rischio di cancro e dal loro studio di coorte è in effetti emersa una significativa riduzione del rischio tumori tra gli alti consumatori di alimenti biologici. "Questo studio aggiunge all'attuale corpo di prove a sostegno dei benefici per la salute derivanti dal consumo di alimenti più organici". Ad esempio, nonostante il numero elevato dei partecipanti, nella maggior parte dei casi si trattava di donne ben istruite e molto attente alla salute. Se lo sono chiesti i ricercatori dell'Università Sorbonne di Parigi, che hanno analizzato i dati relativi a quasi 70mila adulti francesi e sono giunti alla conclusione che chi consuma con maggiore frequenza prodotti di origine organica, coltivati con il solo utilizzo di sostanze naturali, ha minori probabilità di sviluppare un tumore. In questo senso Frank B. Hu, presidente del dipartimento di nutrizione, Harvard T.H. Chan School of Public Health, spiega che: "Questa è un'area molto difficile da studiare, ed è molto difficile valutare con precisione il consumo abituale di alimenti biologici". Nel complesso, si tratta di risultati interessanti, ma sono molto preliminari. I risultati però possono indicare sicuramente che il consumo di alimenti biologici possa fare la differenza: in ogni caso è raccomandabile mangiare frutta e verdura, biologica o no, perché contiene antiossidanti che ci proteggono dal cancro.

Dev'essere poi chiaro che l'obesità e il sovrappeso rappresentano il principale fattore di rischio per l'insorgenza dei tumori in questo ambito: in Europa è stato stimato che circa il 3,2% dei tumori negli uomini e l'8,6% nelle donne sarebbero attribuibili al peso in eccesso.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.