Auto: a settembre immatricolazioni in calo in Europa (-23,4%); Fca -31,4%

Share

Auto: a settembre immatricolazioni in calo in Europa (-23,4%); Fca -31,4%

Il rapporto mensile pubblicato dall'ACEA sul mercato auto europeo riferisce di un calo delle immatricolazioni pari al 23.5%.

"Il calo delle immatricolazioni europee di settembre, nonostante sia negativo, non coglie di sorpresa alla luce dell'introduzione della normativa WLTP", sottolineano gli esperti di Banca Imi, aggiungendo che "nei primi nove mesi del 2018 la domanda di auto in Europa è stata positiva, sostanzialmente in linea con le nostre aspettative per l'intero anno". Dopo la frenata sul mercato italiano (-40,3% nello stesso mese) il gruppo guidato da Mark Manley ha registrato uno scivolone delle nuove immatricolazioni anche nell'Europa a 28 più Efta, vedendo restringersi la quota di mercato. "Di conseguenza, la maggior parte dei paesi dell'Ue ha subito perdite a due cifre a settembre, compresi i cinque principali mercati". Tutto questo comporta comunque una crescita del 2,3% per i primi nove mesi del 2018 nel Vecchio Continente, ma in Italia la percentuale sul totale del periodo è scesa del 2,8% a fronte della crescita trainante della Spagna (+11,7%), della Francia (+6,5%) e della Germania (+2,4%).

"Profondo rosso in settembre per il mercato dell'auto dell'Unione Europea e dell'Efta, ma la situazione non è allarmante".

Cali significativi anche per il Gruppo BMW (- 8.6 %) e Daimler (-11.8%); gli unici costruttori a distinguersi per il saldo positivo rispetto a settembre 2017 sono Volvo e Kia (+2.9% per entrambi). Scende del 2% il Gruppo Toyota che tra i giapponesi fa meglio di Nissan (-43,8%) ed Honda (-27,2%). Il rendimento peggiore spetta all'Austria (-41.8%), seguita dalla Svezia (-39.7%) e dalla Slovacchia (-37%). Meno consistente il decremento in Francia (-12,8%) e in Spagna (-17%).

La casa automobilistica del Biscione infatti ha chiuso il mese di settembre del 2018 con un calo del 59 per cento rispetto al mese di settembre del 2017.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.