Allerta salmonella: cozze greche contaminate vendute in Italia

Share

Allerta salmonella: cozze greche contaminate vendute in Italia

Arrivano dalla Grecia e possono essere davvero pericolose, interviene il Rasff per bloccarne la vendita. L'avviso riguarda soprattutto la città di Napoli dove queste si utilizzano molto in questa stagione. Al momento non si conoscono i lotti delle cozze vive contaminate in quanto sono state inviate non solo alla grande distribuzione, ma anche alle pescherie e ai mercati. Il Rasff, sistema di allerta rapido europeo per alimenti e mangimi, che consente di condividere con maggiore efficienza le informazioni relative a gravi rischi per la salute derivanti da alimenti e mangimi, avrebbe riscontrato alcune cozze nere contaminate dalla salmonella.

Il Rasff, intanto, invita i consumatori a prestare la massima attenzione e a non consumare cozze: essendo organismi "filtratori", filtrano cioè tutto ciò che si trova nei mari nei quali vivono, se provengono da acque non perfettamente pulite possono essere fonte di contaminazione batterica.

Se consumati crudi potrebbero portare conseguenze anche gravi.

Al contrario, i molluschi acquistati attraverso canali autorizzati, e che sono all'interno di sacchetti con etichette che ne riportano la provenienza, sono sicuramente più sicuri.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.